Pellicola antibatterica e antivirale

Pellicola antibatterica e antivirale: cos’è e come funziona

Architetti e progettisti di interni oggi possono affidarsi alla pellicola antibatterica e antivirale per garantire adeguati standard di igiene e sicurezza agli ambienti dei propri clienti.

In questo articolo vediamo insieme come funziona questa pellicola, quali caratteristiche ha e come può essere utile per i tuoi progetti.

Indice dell’articolo

Pellicola antibatterica e antivirale: caratteristiche

Come abbiamo imparato dalla pandemia di Covid-19, anche luoghi apparentemente puliti possono nascondere pericolose minacce per la nostra salute.

Di conseguenza, architetti e progettisti devono fare i conti con clienti che richiedono, sempre più spesso, adeguati standard di igiene e sicurezza per ogni tipo di ambiente. 

Come rispondere al meglio a questa esigenza? Il mondo delle pellicole adesive offre una soluzione anche per questo.

In commercio, infatti, sono oggi disponibili degli speciali rivestimenti che prevengono la proliferazione di virus, microbi e batteri.

La pellicola antimicrobica e antivirale è composta da un materiale studiato ad hoc, che grazie alla sua proprietà igienizzante elimina la maggior parte dei virus e dei batteri.

È completamente trasparente e si applica direttamente sulle superfici sottoposte al contatto umano, come arredi, porte, maniglie e macchinari di vario tipo (es. dispositivi touchscreen).

Pellicola antibatterica e antivirale sul corrimano di mezzi pubblici

La pellicola antibatterica e antivirale è una soluzione estremamente flessibile, che si adatta a qualunque tipo di progetto e ambiente: dagli ospedali alle palestre, dalle scuole alle case di riposo, dai mezzi pubblici alle piscine.

Oltre a ostacolare la proliferazione di virus e batteri, questa pellicola offre anche altri vantaggi:

  • mantiene la sua efficacia nel tempo
  • è compatibile con tutti i protocolli di pulizia
  • resiste alla maggior parte degli agenti chimici
  • si applica velocemente
  • migliora l’efficacia e la durata dei trattamenti di sanificazione.

Unica condizione: trattandosi di un rivestimento adesivo, le superfici su cui si applica devono essere non porose per consentire la sua corretta applicazione e la sua tenuta nel tempo.

Come funziona la pellicola

Come numerosi test in laboratorio hanno dimostrato, questa pellicola garantisce una protezione efficace contro virus (tra cui il Covid-19) e i batteri più comuni, come:

  • Escherichia coli
  • Listeria
  • Salmonella
  • Stafilococco

Dati alla mano, poche ore dopo l’applicazione, questa pellicola riduce l’attività virale del 96% e ostacola la proliferazione dei batteri più diffusi.

Questo grazie agli ioni d’argento in essa presenti. Infatti, quando la pellicola entra a contatto con un batterio, gli ioni d’argento aggrediscono il suo DNA. Impedendo la riproduzione del batterio, ne provoca così la distruzione.

Oltre a tutelare la salute delle persone, impedendo infezioni e le possibili conseguenze che ne possono derivare, la pellicola antibatterica e antivirale previene anche i costi necessari per la sanificazione degli ambienti contaminati.

Un’ultima considerazione: le pellicole antivirali hanno anche proprietà antibatteriche, ma non è vero il contrario. Esistono infatti anche delle pellicole soltanto antibatteriche.

———————————————————————————————————————————–

Come abbiamo visto in questo articolo, la pellicola antimicrobica e antivirale ti aiuta a progettare ambienti garantendo adeguate condizioni di igiene e sicurezza ai tuoi clienti.

Vuoi saperne di più sulla pellicola antimicrobica e antivirale? Visita la pagina dedicata di Pico Design e scarica l’approfondimento gratuito.

© Pico Design - brand of Pico Incentive Srl. Tutti i diritti riservati.
Via F. Malavolti, 55, 41122 Modena (MO) - P.IVA: 03247310364
Powered by Esc Agency.